Recensione di Un alibi perfetto

un alibi perfetto

Remake di un film di Fritz Lang del 1956, Un alibi perfetto è un thriller noir di Peter Hyams, interpretato da Michael Douglas insieme ai meno noti Jesse Metcalfe (Desperate Housewives) eAmber Tamblyn (The ringThe grudge).
C.J. Nicholas (Metcalfe) è un giovane giornalista che aspira allo scoop della vita. Appassionato di cronaca giudiziaria, non perde un processo condotto dal procuratore distrettuale Hunter (Douglas), le cui vittorie sono spesso determinate da prove dell’ultimo minuto. Questo particolare insospettisce C.J., che ipotizza una messa in scena di prove costruite, di volta in volta, ad hoc dallo stesso procuratore per arrivare a sentenze di condanna.

Continua su: http://www.silenzio-in-sala.com/recensione-un-alibi-perfetto.html