Recensione di Domino

Il nuovo film di Tony Scott è una storia basata sulla vera vita di una persona conosciuta direttamente dal regista, la cacciatrice di taglie Domino Harvey, una vita vissuta sempre al limite e conclusasi a causa di un eccessivo uso di farmaci.
Domino ci viene presentata, in una sorta di panoramica della sua vita, come un’adolescente che non ha superato bene il trauma della morte del padre, star del cinema; una ragazza che vive con una madre molto attenta alle apparenze e un patrigno miliardario, i quali le offrono una vita di lussi e agi che lei però rifiuta, inizialmente non conformandosi agli schemi, in seguito scegliendo di vivere la vita del bounty hunter, che le consente una serie di eccessi sempre al riparo dalla legge.

http://www.liberamenteonline.info/index.php?option=com_content&view=article&id=249:domino&catid=45:silenzio-in-sala&Itemid=69