Recensione di La ricerca della felicità

Il nuovo film di Muccino, probabile nuovo eroe nazionale per essere il primo italiano, da un po’ di tempo a questa parte, ad essere chiamato alla regia di un film made in USA, è la storia del tipico american selfmade-man. Basato sulla biografia di Christopher Gardner, il film racconta infatti l’ascesa di questo ragazzo-padre, semi-disoccupato e abbandonato dalla moglie, dai bassifondi di San Francisco fino alle vette della finanza americana.
Un Will Smith davvero in forma abbandona gli stravaganti panni del principe di Bel Air, come anche quelli di tutti i più o meno strampalati eroi da lui interpretati, per calarsi in maniera credibile, e a tratti toccante, in quelli di questo nuovo personaggio, accompagnato per l’occasione da un bambino che è suo figlio nella finzione scenica come anche nella vita.

http://www.liberamenteonline.info/index.php?option=com_content&view=article&id=265:la-ricerca-della-felicita&catid=45:silenzio-in-sala&Itemid=69