QUELLO CHE NON SO DI LEI: LA RECENSIONE

Costruito a partire dal romanzo di Delphine De Vigan Da una storia vera, edito in Italia da Mondadori, Quello che non so di lei rappresenta il ritorno sul grande schermo di Roman Polanski, alle prese con due attrici di alto livello come la compagna Emmanuelle Seigner ed Eva Green. Danno vita rispettivamente alla scrittrice Delphine e alla sua ammiratrice Leila, che ama farsi chiamare “Lei”.

CONTINUA

VIDEOGAME – UNA PICCOLA INTRODUZIONE

Negli ultimi cinquant’anni il videogame ha ridefinito il concetto di intrattenimento nella nostra società e il suo mercato è diventato uno dei più creativi e importanti del mondo, ma per molti aspetti è un mondo ancora sommerso.
Questo libro cerca di rispondere alle domande essenziali su cosa definisce un videogame, perché giochiamo e chi sono i videogiocatori, per condurre l’esplorazione verso fronti ulteriori.
Attraverso molteplici prospettive e approcci teorici, gli autori offrono una guida al videogame come nuovo medium della cultura pop contemporanea, mentre il racconto delle evoluzioni tecnologiche e del mercato mostra al lettore, neofita o videogiocatore, il dietro le quinte di un’industria innovativa.

Dagli arcade e Space Invaders agli acquisti in-app e Pokémon Go, una piccola introduzione al grande business del tempo sprecato 

PAGINA WEB DEL LIBRO

IL MIO LIBRO SU “LA TERRA TREMA” DI LUCHINO VISCONTI

LA TERRA TREMA

PROVE TECNICHE DEL COMPROMESSO STORICO? RAPPORTI TRA CINEMA E POLITICA NEL SECONDO DOPOGUERRA

di Roberto Semprebene

La-terra-trema-300x440
La realizzazione del film La terra trema rappresenta un affascinante enigma della storia del cinema italiano, un episodio sul quale sembrano aver influito in maniera determinante i rapporti intercorsi fra politica e cinema in un periodo estremamente delicato della storia del nostro Paese.

È possibile che, per produrre questo film, cattolici e comunisti abbiano saputo mettere da parte le loro divergenze e impegnarsi congiuntamente a favore dell’arte?

INTERVISTA SU BLOGOSFERE