KNIGHT OF CUPS: LA RECENSIONE

La solitudine dell’essere umano. Il dolore e il senso di colpa. La perdita di se stessi in un contesto in cui, una volta inseriti, si perde il contatto con la realtà più vera e materiale ma anche con il proprio io, con la necessità di ricordare la propria identità e conseguentemente il proprio vero posto nel mondo. Sono suggestioni, solo alcune di quelle che Knight of Cups, ultima fatica di Terrence Malick, suggerisce allo spettatore che non si voglia limitare a seguire una successione di capitoli. Perchè si sa, pur nella loro potenza e qualità estetica, le opere di Malick non si offrono in modo chiaro e definito. E anche Knight of Cups segue l’impostazione filosofica ed estetizzante di Tree of life e To the wonder.

CONTINUA

Recensione di The Fighter

the fighter

Due fratelli profondamente diversi, uniti da una viscerale passione per la boxe e dall’incondizionata ammirazione dell’uno per l’altro, rapporti familiari scomodi in un contesto sociale difficile, la volontà di riscatto e la consapevolezza di non potercela fare da soli: sono questi gli ingredienti di base di The Fighter, film di David O. Russell ispirato alla storia vera di Micky Ward e Dickie Eklund raccontata nell’omonimo libro di Bob Halloran.

CONTINUA