Recensione di Quartet

quartet-poster

La musica non abbandona mai, può accompagnare l’artista, come la persona comune, in tutte le fasi della vita, dall’apice del successo al limbo della memoria. Beecham House è un luogo molto particolare: una casa di riposo per musicisti e cantanti, grandi glorie si ritrovano per vivere insieme il crepuscolo delle loro esistenze. Per quanto i suoi ospiti siano caratterizzati da tutti quei disturbi che colpiscono, chi più chi meno, le persone giunte ad una certa età, l’atmosfera che si respira è tutt’altro che triste o decadente. Il potere della loro passione, l’amore incondizionato per la musica, sembra in qualche modo sostenerli, donargli una forza diversa, riuscire a dargli ancora uno scopo che non sia solamente il rivangare il loro glorioso passato.

CONTINUA

Recensione di Profumo – Storia di un assassino

Tom Tykwer dirige la trasposizione cinematografica del celebre romanzo di Patrick Süskind, “Il Profumo”, trasformandolo in un thriller sui generis, con un protagonista decisamente originale. Tale protagonista è Jean Baptiste Grenouille, povero garzone di conceria cui la natura ha fatto dono di un olfatto straordinario, che diventerà il suo lasciapassare per il mondo dei profumieri, ma anche la sua condanna alla solitudine, alla ricerca di un’identità che non sente di avere e del profumo dell’amore assoluto…

http://www.liberamenteonline.info/index.php?option=com_content&view=article&id=250:profumo-storia-di-un-assassino&catid=45:silenzio-in-sala&Itemid=69