Recensione di Vallanzasca – Gli angeli del male

vallanzasca-gli-angeli-del-male

Renato Vallanzasca è una figura simbolo di uno dei periodi più cupi della storia d’Italia, un’epoca che trova nel film di Michele Placido, Vallanzasca – Gli angeli del male, una cronaca romanzata di qualità superiore alla media, per quanto forse apparentemente discutibile sul piano dei giudizi morali che da essa possono essere desunti. Il regista presenta immediatamente il protagonista come un duro, un coraggioso sprezzante del dolore e delle conseguenze del suo agire, cresciuto nella convinzione che ci sia una sorta di ineluttabile destino che conduce gli uomini a seguire il proprio determinato percorso, un destino per il quale, ad esempio, chi nasce per essere guardia non potrà fare a meno di scontrarsi con chi nasce criminale.

CONTINUA

Recensione di Questione di cuore

Questione di cuore

 

Kim Rossi Stuart, Antonio Albanese e Micaela Ramazzotti, con i camei di altri grandi interpreti italiani come Paolo Villaggio e Carlo Verdone, danno corpo –e cuore, in tutti i sensi- al nuovo film di Francesca Archibugi, un’intensa storia di amicizia.
Angelo (Rossi Stuart) e Alberto (Albanese) non potrebbero essere più diversi: il primo è un carrozziere d’auto d’epoca, romano verace che si divide fra il lavoro e la famiglia, il secondo è uno sceneggiatore senza pace, che vive con difficoltà il proprio rapporto con la fidanzata Carla (Francesca Inaudi).

Recensione di Anche Libero Va Bene

L’esordio alla regia di Kim Rossi Stuart dà come risultato un bel film, intenso, duro, da alcuni addirittura indicato come una sorta di ritorno al neo-realismo. Senza avventurarsi in definizioni e inquadramenti difficili e non strettamente necessari, bisogna riconoscere la maturità di Rossi Stuart nell’affrontare in maniera non banale la storia dei rapporti, degli scontri e delle difficoltà di una famiglia disagiata dei giorni nostri.

http://www.liberamenteonline.info/index.php?option=com_content&view=article&id=243:anche-libero-va-bene&catid=45:silenzio-in-sala&Itemid=69