PERFECT DAY: LA RECENSIONE

Nelle serie tv americane il ritrovamento di un cadavere in un pozzo segna l’inizio di un’indagine, con i rilievi della scientifica, le ipotesi dei detective, la ricerca di un responsabile. Ma in una zona rossa del Kosovo, a ridosso della fine della guerra, un evento del genere rappresenta qualcosa di totalmente diverso: un problema serio di approvvigionamento per la popolazione, una questione di responsabilità fra autorità locali ed internazionali. Per il regista Fernando Leon de Aranoa un modo per raccontare i drammi della guerra senza sparare un solo colpo.

Continua QUI

Recensione di La Vita Segreta delle Parole

Iniziamo col dire che questo non è un film proprio per tutti. Non è un blockbuster, non è un film d’azione, non è un film tecnicamente molto ricercato. E’ un film sul dolore e sui rapporti umani, una storia amara ed originale, con dei bei dialoghi, toccante e commovente, in alcuni frangenti con una bella fotografia.
La regista è la spagnola Isabel Coixet, i protagonisti sono Sarah Polley (Hanna, nel film) e Tim Robbins (Joseph), entrambi molto bravi nei rispettivi ruoli.

http://www.liberamenteonline.info/index.php?option=com_content&view=article&id=230:la-vita-segreta-delle-parole&catid=45:silenzio-in-sala&Itemid=69