SWEET COUNTRY: LA RECENSIONE

Warwick Thornton presenta a Venezia 74 Sweet Country, un western ambientato in un’Australia ancora selvaggia e distante dalla civiltà che oggi la distingue. In questo contesto convivono, non proprio armonicamente, bianchi e aborigeni, in un sistema sociale molto simile a quello vigente in America per le persone di colore.

CONTINUA

Recensione di Gran Torino

gran torino

 

Walt Kowalski è un reduce della guerra di Corea, chiuso verso il mondo esterno, esacerbato dalle ombre del passato, razzista e incapace di instaurare rapporti con gli altri, e in particolare con la propria irrispettosa progenie. Il trasferimento di una famiglia coreana nella casa accanto alla sua innesca una serie di avvenimenti che porteranno il vecchio Walt a confrontarsi con persone istintivamente disprezzate, salvo poi scoprire di avere forse più cose in comune con costoro che con i suoi stessi figli e nipoti.

http://www.silenzio-in-sala.com/recensione-gran-torino.html

Recensione di Bianco & Nero

bianco e nero
La nuova commedia della Comencini, interpretata da Fabio Volo, Ambra Angiolini e la bellissima Aissa Maiga, rilegge in chiave ironico-romantica il tema del razzismo e dell’accettazione del diverso, risolvendosi in un’opera che viaggia su due binari non sempre necessariamente paralleli.
Mi spiego meglio: ai fini della storia raccontata, il fatto che i protagonisti abbiano un diverso colore della pelle mi è sembrato un fattore assolutamente accessorio, dato che il nucleo duro della vicenda è incentrato sul tema dell’amore e del tradimento.